You don’t get the gold without the dragon

Lo Hobbit è stato il mio primo romanzo: avevo nove anni e quell’estate ne ridisegnai una versione a fumetti sul retro di una trentina di fogli già usati da un lato. La storia di Smaug mi restò impressa e ha segnato l’immaginario della mia infanzia estendendosi poi a tutto l’incredibile mondo creato da Tolkien.
Ho scoperto di recente Jordan Peterson (tramite Marco Montemagno) e credo che questo video spieghi bene perché i draghi siano così importanti nelle nostre vite. E mi ha ricordato la frase di un altro grande saggio dell’Inghilterra dello scorso secolo:

“Le fiabe non raccontano ai bambini che i draghi esistono. I bambini sanno già che i draghi esistono. Le fiabe raccontano ai bambini che i draghi possono essere uccisi.”
Gilbert Keith Chesterton

Eroi

C’è chi non ci crede quando ne parlo, ma ho avuto la fortuna di incontrarne molti, in tutta Italia. E ogni prof li vede sui banchi di scuola tutte le mattine, dietro occhi che magari hanno pianto per una notte intera, ma che non smettono di provare a sorridere e far sorridere.
Sono eroi semplici e silenziosi che giorno per giorno rendono il mondo migliore, cominciando da casa propria.
Sono ragazze e ragazzi di dodici, tredici o diciassette anni da cui potremmo imparare molte cose.

Grazie Costanza, sei uno spettacolo, un vero spettacolo!

Si cresce!

Un anno di viaggi con Stefano e Elisa e, in tutta Italia, il regalo più bello sono sempre i lettori! I sorrisi, i messaggi, i disegni, le foto, le lettere, le domande… ragazze e ragazzi, papà e mamme, prof e nonni… non ringrazio mai abbastanza!

Giorno per giorno si cresce insieme e così, come piccolo regalo, da oggi anche il sito fa un passo avanti: nelle nuove pagine troverete aggiornamenti, i prossimi eventi, un posto per scrivermi (qui!) e per seguire tutti i social.

Sperando di incontrarvi presto, grazie a tutti!
Pietro 😉